Gli stili di arredamento cucina

La cucina è il punto di ritrovo delle famiglie e caratterizza la casa. L’arredamento va scelto in base alla propria personalità, alle proprie esigenze e naturalmente ai metri quadri di cui si dispone. Vediamo quali sono gli stili intramontabili di arredamento cucine Roma.

La cucina con l’isola è un classico tornato di moda. Rimane a vista sul soggiorno e in genere ha una parete più corta della zona open space attrezzata con armadi terra-cielo. L’isola è una superficie ampia posizionata nel mezzo e davanti alla grande area con dispensa ed elettrodomestici a incasso e alla zona operativa con top, lavello e fornelli. I contenitori e i cassetti sono sparsi ovunque per massimizzare gli spazi. L’isola può fungere anche da bancone snack. Molto moderna, dinamica e pratica. Trattandosi di una cucina aperta si distingue per i materiali ricercati ed eleganti.

Le soluzioni per l’arredo cucina

Tra le soluzioni più comuni c’è la cucina a forma di L. È estremamente funzionale grazie alla disposizione a triangolo della cottura, della zona lavaggio e della conservazione. Tutto è finalizzato ad agevolare il lavoro. Si può sviluppare su due pareti adiacenti oppure può essere realizzata con mobili posizionati ad hoc in un unico spazio. La penisola che separa la cucina dal living giorno si può scegliere grande o piccola. Talvolta è previsto un bancone o un prolungamento per pasti veloci. L’angolo della L viene sfruttato in tre modi diversi: moduli standard inseriti a 45°; moduli progettati su misura; moduli con piani girevoli.

La cucina a U è anche nota come cucina a golfo perché si sviluppa su 3 lati lungo le pareti o con una penisola. Talvolta può essere situata al centro stanza come se formasse una vera e propria isola. È ergonomica perché consente di muoversi agilmente e spostarsi sui tre lati equidistanti, ognuno dedicato a una funzione: l’area lavaggio, quella cottura e quella della conservazione e dispensa. Anche in questo caso, uno dei due lati esterni in genere viene impiegato come bancone snack.

La cucina può avere uno stile classico con le tipiche imperfezioni del legno per i mobili; prettamente moderno grazie alle linee pulite ed essenziali dei cassetti e delle armadiature; industriale che le conferisce un aspetto vissuto attraverso il rigore delle forme unito a finiture calde e a un arredamento deciso e urbano; vintage ovvero sintesi di tradizione e modernità, acciaio e legno per arredi dal gusto retrò ma dal cuore operativo all’avanguardia